Comprare casa o rinegoziare il vecchio mutuo nella stagione dei tassi bassi.

E’ partita la corsa agli ultimi saldi. Ma quanto dureranno ancora?...

L’opportunità per concludere un’operazione di mutuo (o di surroga, ossia il trasferimento di un mutuo da una banca all’altra a condizioni di maggior vantaggio) potrebbe durare ancora qualche mese.

Ma questo periodo “ magico” potrebbe anche interrompersi prima del previsto, sia per cause positive, sia per eventi non ancora del tutto scongiurati.

Prima ipotesi (non dobbiamo per forza essere pessimisti…): come già successo negli Usa, finalmente anche in Europa l’economia si riprende definitivamente, i consumi e l’inflazione ricominciano a girare e la nostra Bce ritorna a quella che, non dimentichiamolo, è la sua missione principale, cioè il controllo sul surriscaldamento dell’economia. Ergo: tassi in aumento o comunque non più in calo.

Seconda ipotesi: permangono le incertezze economiche globali e anche quelle politiche (esempio, la guerra commerciale dei dazi o l’Europa a “due velocità”). Risultato: un ritorno dell’innalzamento degli spread e tensioni e aumenti anche sui tassi di lungo termine in Europa (con le Banche che tornano in difficoltà e modificano le condizioni dei mutui).

Ma rimaniamo alla situazione attuale: considerato che la promessa di Draghi è di mantenere i tassi di interesse prossimi allo zero fino alla metà del 2019, sappiamo comunque già in anticipo (ed in finanza una certezza vale oro) che queste politiche stanno in tutti i casi per giungere al termine, e che sul fronte dell’offerta dei mutui siamo in una condizione storica irripetibile, ossia nel momento più conveniente.

Tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 l’Euribo (il tasso di riferimento) uscirà dal territorio negativo, incominciando una lenta crescita fino ad arrivare a quota 0,50 nel primo semestre 2021 e a quota 1 nel 2022. (Questa previsione è citata, letteralmente, dal sito www.euribor.it)

A questo punto comincerà un graduale e peggiorativo cambiamento delle condizioni per ottenere soldi dalle banche: resterà al sicuro chi in questi anni ha concordato un prestito a tasso fisso, mentre tutti coloro che hanno già ricevuto un prestito a tasso variabile, potrebbero vederne in aumento la rata.

In conclusione, un consiglio (il solito…) per chi decide di sfruttare questa finestra: chiedere assistenza qualificata.

La giungla delle offerte è vasta ed intricata, e, proprio come avviene durante le svendite, il rischio di sbagliare l’acquisto è più frequente.

 


Giuseppe Gentili - Personal Advisor

Dott. Giuseppe Gentili

Giuseppe Gentili è un Personal Advisor. Ha ottenuto la certificazione EFPA nel 2012 e dal 1999 è iscritto all'Albo Unico dei Consulenti Finanziari

Hai piacere di ricevere una consulenza?

Scrivimi

Ti ricontatterò presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo non valido
Invalid Input
Giuseppe Gentili

Consulenza finanziaria

Affidati ad un Professionista per la pianificazione finanziaria e la protezione del tuo patrimonio

Contattami

I più letti